Blog: http://SERAPIONE.ilcannocchiale.it

Torna

 Torna sovente e prendimi,
palpito amato, allora torna e prendimi,
che si ridesta viva la memoria
del corpo, e antiche brame trascorrono nel sangue,
allora che le labbra ricordano, e le carni,
e nelle mani un senso tattile si riaccende.

Torna sovente e prendimi, la notte,
allora che le labbra ricordano, e le carniā€¦

                                                     Costantino Kavafis

Pubblicato il 21/4/2010 alle 23.37 nella rubrica poesia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web