.
Annunci online

SERAPIONE
Un filo di musica rock, le matite, le carte.


Diario


15 ottobre 2009

Lettere d'amore

 
                                                            J.B. Fragonard - La lettre d'amour (ca 1770)

Tutte le lettere d’amore sono
ridicole.
Non sarebbero lettere d’amore se non fossero
ridicole.

Anch’io ho scritto ai miei tempi lettere d’amore,
come le altre,
ridicole.

Le lettere d’amore, se c’è l’amore,
devono essere
ridicole.

Ma dopotutto
solo coloro che non hanno mai scritto
lettere d’amore
sono
ridicoli.

Magari
fosse ancora il tempo in cui scrivevo
senza accorgermene
lettere d’amore
ridicole.

La verità è che oggi
sono i miei ricordi
di quelle lettere
a essere ridicoli.

(Tutte le parole sdrucciole,
come tutti i sentimenti sdruccioli,
sono naturalmente
ridicole).

Alvaro de Campos (Fernando Pessoa) 1935


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia pessoa fragonard

permalink | inviato da Ermione il 15/10/2009 alle 18:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa


25 settembre 2009

Terra lontana



                                                   Marc Chagall - Les amants au ciel rouge


Terra lontana

Ti  chiamavo da una terra lontana,
era una telefonata da niente
e invece mi sono lentamente
sgretolato sotto le tue sillabe
e l’isola in cui ero rinchiuso si è dissolta
sotto le onde della voce,
adesso non posso scrivere,
adesso aspetto che mi chiami:
ho la punta del cuore
che mi trema come una lama,
la punta delle mani senza sangue,
chiamami, sfiorami sul ventre nudo,
ho buttato i pantaloni per terra
come si butta per terra un giornale,
resterò nudo fino a quando
non vieni a baciarmi con la tua voce,
resto qui, ti aspetto,
voglio che mi vedi così, inerme,
scomposto, voglio che mi lecchi
la punta del cuore, voglio sentirti
con la mano che gira sul ventre,
prendi la mano
che non ha mai toccato nulla
prendila senza sapere se è la mia o la tua
vieni a prendermi senza indugi
vieni a prenderti, sei qui
tra le mie braccia.
                                          Franco Arminio


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia arminio

permalink | inviato da Ermione il 25/9/2009 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


23 luglio 2009

Ho abbracciato l'alba d'estate

Estate. Bella e amata, con le sue mattine scintillanti, i suoi pomeriggi grevi e infiniti, i tramonti rossi. Le sue sere viola e le sue notti nere e piene di stelle, calde e dolci, piene di sussurri e di sogni.
E per le sue albe -come amo l'alba, breve irripetibile, promessa di futuro, ci vorrebbe Monet  per esprimerla. Oppure le struggenti ed eterne parole di Rimbaud.



Alba

Ho abbracciato l'alba d'estate.

Nulla si muoveva ancora sul frontone dei palazzi. L'acqua era morta. Le zone d'ombra non abbandonavano la strada del bosco. Ho camminato, ridestando gli aliti vivi e tiepidi, e le gemme guardarono, e le ali si alzarono senza rumore.

La prima impresa fu, nel sentiero già pieno di freschi e pallidi bagliori, un fiore che mi disse il suo nome.

Risi al wasserfall biondo che si scarmigliò attraverso gli abeti: dalla cima argentea riconobbi la dea.

Allora sollevai uno a uno i suoi veli. Nel viale, agitando le braccia. Nella pianura, dove l'ho denunciata al gallo. Nella grande città lei fuggiva fra i campanili e le cupole, e correndo come un mendicante sulle banchine di marmo, io l'inseguivo.

In cima alla strada, vicino a un bosco di lauro, l'ho avvolta nei suoi veli raccolti, e ho sentito un po' il suo immenso corpo. L'alba e il fanciullo caddero in fondo al bosco.

Al risveglio era mezzogiorno.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia rimbaud

permalink | inviato da Ermione il 23/7/2009 alle 15:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        novembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
arte
poesia
musica
libri
cinema

VAI A VEDERE

Agireora
Forum Etici
Movie database
V.I.V.O.
Cinema, amore mio
Vegan Italia
Fahrenheit radio3
LAV
Rick


  ***********************************












Ian Mcewan


Sandro Penna


Sylvia Plath

                                          Io mi troverò sempre più a mio agio
                                                                          e d'accordo con una minoranza



   SOLE IN LEONE
 

 

... 


 

CERCA